Pages Navigation Menu

Impegnata a persone, impegnarsi per il futuro!

La programmazione web in musica

Quando si parla di linguaggi di programmazione si pensa a qualcosa di arido e poco comunicativo. Infatti, anche se di “linguaggi” si tratta, sono codici riservati agli addetti ai lavori che permettono alle macchine di comunicare tra di loro, o all’uomo di comunicare con la macchina, e viceversa. Insomma, si pensa a qualcosa di molto pratico e utile ma assai poco poetico ed artistico. Ebbene, nella realtà le cose non stanno esattamente così perché invece i linguaggi di programmazione più diffusi hanno persino ispirato delle canzoni che hanno fatto il pieno di visualizzazioni su YouTube. Negli anni passati, infatti, alcuni sviluppatori hanno pensato che la musica è da sempre il modo migliore per memorizzare concetti. Se canticchi qualcosa ti rimarrà molto più impresso che se lo leggi semplicemente. Perché non tentare anche con gli “aridi” linguaggi di programmazione? Sono nate così alcune canzoni che si possono ancora trovare su YouTube e che impartiscono alcuni dei comandi base dei più diffusi linguaggi di programmazione, o ci ironizzano sopra ricordando che anche il mondo dell’informatica ha un lato ludico molto spiccato. Ecco allora un’ideale “top five” delle canzoni dedicate alla programmazione dei computer. Una delle più note è “Write in C”, che è stata musicata sulle note di “Let it be” dei Beatles e che ovviamente racconta di uno dei più usati linguaggi di programmazione al mondo, il C. C’è poi una canzone che è stata direttamente commissionata dalle case di produzione del relativo linguaggio, Java. Era il 2011 e il linguaggio Java stava un po’ perdendo colpi nei confronti del suoi concorrenti, così alla Oracle Corporation hanno cominciato a pensare come fare per dargli un po’ di nuovo smalto. In questo modo è nata l’idea di comporre una canzone che “raccontasse” i tanti pregi di questo linguaggio. Il mezzo usato fu il genere rap, che in quel periodo andava per la maggiore grazie ai brani di Eminem. “The Java Life Rap Music” fu un successone, infatti collezionò migliaia di visualizzazioni su YouTube. Soprattutto, e questo era ciò che maggiormente interessava alla Oracle, riportò l’attenzione dei programmatori su Java, che in breve riprese quota rispetto agli ultimi tempi. La maggior parte delle “canzoni di programmazione” però sono state messe a punto da semplici appassionati che avevano voglia di rendere un po’ più accessibili a tutti questi criptici codici informatici. Ad esempio “The Python Programming Song” è stata composta nel 2017 da due studenti tedeschi che hanno voluto spiegare in modo divulgativo i segreti dei linguaggi che usavano maggiormente, tra cui appunto il Python. Ci sono poi i video musicali che invece giocano un po’ in generale sul mondo dell’informatica e dei computer: in questo settore la canzone regina è senza ombra di dubbio la “Epic Rap Battle” in cui si fronteggiano nientemeno che Steve Jobs (creatore del brand Apple) e Bill Gates (fondatore della Microsoft). Lo scontro musicale tra i due colossi del web non fa altro che mimare lo scontro ormai pluridecennale tra i dispositivi e i sistemi operativi della Mela Morsicata e quelli dell’onnipresente Microsoft. In fondo alla nostra top five, ma non per minore importanza, compare “Programmer’s Song”, la canzone del programmatore, che si adatta praticamente ad ogni linguaggio di programmazione. Fuori dalla classifica ricordiamo un ultimo brano, “Will the real Linus Torvald please stand up?” che fu composta in occasione di un contest volto a celebrare Linus Torvald, colui che inventò il sistema Linux. Chi dice più che la programmazione web è arida e noiosa?

Pin It on Pinterest

Share This